go EGASFirmato l'atto di trasferimento ad Abbanoa delle infrastrutture idriche, fognarie e depurative dell'Asinara - EGAS

Comunicati stampa

15 Luglio 2022

Firmato l’atto di trasferimento ad Abbanoa delle infrastrutture idriche, fognarie e depurative dell’Asinara

Le infrastrutture idriche, fognarie e depurative dell’Asinara passano sotto la gestione di Abbanoa. Il presidente dell’Egas, Fabio Albieri, ha firmato questa mattina l’atto di trasferimento delle opere dal comune al gestore unico. Il documento è stato sottoscritto anche dal presidente di Abbanoa, Franco Piga, dal sindaco di Porto Torres, Massimo Mulas, e dal direttore generale della Conservatoria delle coste, Giovanni Piero Sanna.

Le opere oggetto del trasferimento sono il pozzo di Cala Reale, le reti idro-potabili e fognarie di Cala d’Oliva, Cala Reale e Fornelli, e relativi serbatoi idrici, l’impianto di potabilizzazione di Cala d’Oliva, quello di filtrazione a osmosi inversa di Cala Reale e l’impianto di depurazione di Cala d’Oliva. Passano ad Abbanoa anche i due impianti di sollevamento fognario di Cala d’Oliva e le vasche d’accumulo delle acque reflue di Cala Reale e Fornelli.

Prima della sottoscrizione dell’atto di trasferimento, Abbanoa si è occupata di redigere lo “stato di consistenza” delle opere e il Piano degli interventi da attuare per migliorarne la funzionalità. Tra questi sono stati individuati come prioritari il rifacimento degli allacci per le utenze di Cala d’Oliva, Cala Reale e Fornelli e l’adeguamento dei serbatoi idrici di Cala d’Oliva e Cala Reale.

L’atto di trasferimento non produrrà effetti immediati: sarà prima necessario soddisfare alcune condizioni consistenti nel completamento entro il 31 dicembre 2022 di alcune attività propedeutiche alla presa in carico delle infrastrutture da parte di Abbanoa. Ad ogni modo dal 1° gennaio 2023 il passaggio della gestione delle opere diventerà effettivo.

Il trasferimento della gestione degli invasi di Pecorile e Fornelli avverrà, invece, con un atto successivo, aggiuntivo a quello siglato oggi.

“Quello raggiunto oggi è un risultato storico; finalmente si gettano le basi per programmare e rilanciare il turismo nel territorio – commenta il presidente dell’Egas, Fabio Albieri– Uno degli obiettivi, sin dal nostro insediamento, è stato la risoluzione del problema dell’Asinara, priva di servizi idrici e fognari efficienti”.

Entusiasta è anche il sindaco di Porto Torres, Massimo Mulas: “Quello di oggi è un traguardo fondamentale che arriva dopo aver trovato la sinergia con tutti gli attori interessati: l’Egas, la Conservatoria delle Coste, l’Ente parco e Abbanoa. Ora si può pensare alla programmazione dei servizi turistici nell’isola-parco”.

Firmato l’atto di trasferimento ad Abbanoa delle infrastrutture idriche, fognarie e depurative dell’Asinara

Ultimi articoli

Comunicazioni 8 Agosto 2022

Chiusura uffici

L’Egas comunica che i propri uffici resteranno chiusi nella giornata di martedì 16 agosto 2022.

Comunicati stampa 29 Luglio 2022

Via libera al progetto di riqualificazione della rete idrica del quartiere Libertà, a Selargius

L’Ente di governo dell’Ambito della Sardegna ha approvato ieri il progetto definitivo-esecutivo presentato da A...

Comunicati stampa 26 Luglio 2022

Rinnovo dei componenti del Comitato istituzionale d’ambito dell’Egas, ecco gli eletti

Nella giornata di ieri, a Oristano, si sono svolte le elezioni per il rinnovo dei dieci componenti del Comitato ist...

Comunicati stampa 21 Luglio 2022

Il 25 luglio sindaci sardi al voto per il rinnovo dei componenti del Comitato istituzionale d’ambito dell’Egas

Lunedì 25 luglio i sindaci sardi sono chiamati al voto per il rinnovo dei componenti del Comitato istituzionale d...

torna all'inizio del contenuto